Solo 3 minuti di Lettura

Nei processi decisionali a volte può essere decisivo avere un punto di vista altro e un’attenzione alle cose che “suonano” bene e che possono ingannare come abbiamo visto nella articolo precedente. Ecco altri 2 consigli per prendere decisioni migliori.

Continuiamo a parlare dei processi decisionali.

Abbiamo già visto che abbiamo la tendenza a sopravvalutare i nostri meriti rispetto ai successi e a proteggerci attribuendo la causa dei fallimenti a fattori esterni.

Se da una parte tutto questo preserva la nostra autostima, dall’altra ci impedisce di crescere e migliorare facendo un solido esame di realtà.

Inoltre a volte alcune nostre decisioni sono influenzate anche da fattori legati alla comunicazione; per il fenomeno della fruibilità cognitiva per esempio potremmo decidere di acquistare un prodotto solo perchè ha un nome accattivante e non sulla base delle sue caratteristiche.

Ci sono altri due accorgimenti che possono aiutarci nel prendere decisioni più “razionali”.

3# Concentratevi sui possibili costi e benefici futuri piuttosto che sulle perdite passate. 

Andiamo al cinema, paghiamo il nostro biglietto e ci sediamo pregustandoci il film. Dopo venti minuti ci accorgiamo che la pellicola in questione è terribilmente noiosa, cosa facciamo?

Probabilmente visto che abbiamo investito del denaro, ci spiacerà abbandonare la sala e forse lo guarderemo fino alla fine: perdendo però qualcosa altro, ovvero tempo.

In un esperimento venivano date ai partecipanti delle scarpe molto strette addirittura da causare sofferenza ai piedi; un gruppo di persone le riceveva in dono, l’altro invece le aveva pagate.

I risultati evidenziavano come il primo gruppo che se ne liberava con più facilità rispetto al gruppo di persone che invece ci aveva investito del denaro.

La scelta appare ovviamente irrazionale; quando prendiamo decisioni quindi più che soffermarci sull’investimento fatto (che può non essere solo economico) pensiamo in termini prospettici, proviamo a domandarci se a fronte di “costi” irrecuperabili non sarebbe forse meglio cambiare piuttosto che continuare a perderci (tempo, denaro, energie etc.)?

4# Pensate a qualcosa che possa contraddire l’evidenza.

In un esperimento molto famoso di Wason del 1960 si chiedeva alle persone di indicare quale regola secondo loro legava i numeri 2-4-6. Successivamente veniva chiesto di indicare altre sequenze di numeri ai quali il ricercatore rispondeva con Sì o con un No se queste triplette confermavano la regola che legava i primi tre numeri.

Nel caso presentato se la regola che viene inferita è quella dell’incremento di 2 allora si davano serie di numeri come: 4-6-8 o 10-12-14.

Ma la regola potrebbe essere semplicemente quella di una sequenza crescente come 4-5-6 o 145-897-1002.

L’esperimento dimostra che si tende a confermare le proprie credenze in questo caso se ci convinciamo della regola del 2 facciamo fatica a prender in considerazione altre ipotesi, ugualmente valide.

Abbiamo la tendenza a ricercare e selezionare informazioni che confermano le nostre convinzioni di partenza.

In psicologia cognitiva viene chiamato confirmation bias.

Potete immaginare quando questo possa essere un problema perchè ci impedisce di avere una visione completa della realtà. Perciò ogni volta che avete un’idea precisa su una questione provate ad esplorare le ragioni che la confutano.

Es. se dovete comprare una macchina o fare un viaggio in luogo, cercate su google i motivi per acquistarla o per fare quella vacanza ma anche i motivi per non farlo. Solo così potremmo avere informazioni che ci consentono di prendere decisioni più bilanciate.

Se volete leggere i primi 2 consigli cliccate qui: Come Prendere Decisioni Migliori? (Parte 1)

Fonti:
[1] – [2] – [3] – [4] – [5]

Qui sotto gli articoli più letti dai visitatori di questo blog. Dai un'occhiata anche tu!

Che fare quando lo Stress bussa alla porta? Ecco 6 Consigli dalla Psicologia
Visto 101
La parola stress è molto usata nelle conversazioni di tutti i giorni. In realtà non connota sempre qualcosa di negativo perchè esiste anche uno stress...
Metodo Feuerstein per l’apprendimento: non è mai troppo tardi per imparare
Visto 571
Un post per raccontare la storia di uno dei più grandi pedagogisti dell'ultimo secolo e del suo metodo di insegnamento. L'apprendimento diventa un f...
Come gestire tutti gli impegni e raggiungere gli obiettivi? (#2)
Visto 226
Riuscire a gestire tutti gli impegni di una giornata non è semplice. Molti di noi possono sentirsi in difficoltà. Dobbiamo far fronte a molte richiest...
3 Stereotipi frequenti sui Single. Siete d’accordo?
Visto 273
Il modo con cui si vivono i  periodi di "singletudine" è ovviamente molto soggettivo. Per alcuni un momento d'attesa, per altri una fase in cui riscop...

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

One thought on “Prendere Decisioni Migliori (Parte 2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *