Solo 3 minuti di Lettura

Riuscire a gestire tutti gli impegni di una giornata non è semplice. Molti di noi possono sentirsi in difficoltà. Dobbiamo far fronte a molte richieste, ci chiedono di essere efficaci ed efficienti. Come migliorare la nostra produttività? 

turbine-e-mulini-a-vento
In un post precedente ho indicato due consigli per ottimizzare il proprio tempo con l’obiettivo di essere più efficienti. Suzanne Gelb, psicologa e coach, parla dei cosiddetti “super achiever”, persone che riescono a gestire in maniera ottimale i loro impegni.

Fondamentali sono i livelli di coinvolgimento nel compito e la difficoltà della sfida (flow experience).

Ma soprattutto smettiamo di pensare di essere multitasking: perché noi non siamo multitasking!!! 



Continuiamo quindi a segnare questi piccoli ma importanti accorgimenti per gestire meglio e in modo più funzionale i vari compiti che dobbiamo affrontare ogni giorno.

1# Evita interruzioni “amichevoli”

Al bando amici e colleghi che possono interrompere le vostre attività. Anche se le pause e i minuti che dedicate agli altri sono relativamente pochi, ci rimetterete circa 23 minuti (!!!) per ritornare completamente sul pezzo. Non a caso i super manager hanno uffici isolati con porte “anti disturbo”.

Aggiungo che l’ufficio del capo disposto in fondo, o in alto, in una società/azienda ha anche chiaramente la funzione di segnalare uno status.

Ad ogni modo che siate il capo o no, è fondamentale quindi un’area tranquilla dove non rischiate di essere interrotti.

2# Imparate dai vincenti

Claudio Ranieri, ct della squadra di Claudio Raniericalcio del Leicester, è riuscito a regalare una gioia enorme a tutti i suoi tifosi con il titolo di campione d’Inghilterra: il club lo inseguiva da 132 anni. La storia di questa squadra ha emozionato tutto il mondo e per la partita, che ne ha poi decretato la vittoria, sono accorse persone da tutta Europa.

Avere intorno amici o conoscenti che ci possano ispirare diventa davvero importante. Un detto dice: “quando sei il più intelligente in una stanza allora sei nella stanza sbagliata“. Potete immaginare quanto possano essere decisive le persone che vi circondano o che frequentate.

Condividere tempo con persone stimolanti ed eccitanti ti spingerà a raggiungere il loro livello. Questo non vuol dire che non dovete passare tempo con colleghi o amici poco stimolanti, ma vuole essere uno sprone a ricercare contesti dove si può imparare qualcosa da chi ha capacità e competenze più evolute.

Se non sapete come rintracciarle provate ad iscrivervi a qualche associazione, club, gruppo oppure scrivere una mail a qualcuno che ammirate. Magari potete vincere la timidezza e proporre un pranzo o un caffè a qualcuno che stimate e vedere dove può condurvi un semplice invito.

3# Gestite le emozioni negative

Possiamo immaginare l’accumulo di emozioni negative come la rabbia, la delusione, la frustrazione come l’acqua in un bollitore per the. Dopo un certo tempo si rischia anche di esplodere, innescando un processo distruttivo sicuramente non utile ai compiti che state svolgendo e agli obiettivi che vi siete prefissati.

Spesso queste emozioni negative ci spingono ad agire e spesso il risultato consiste in comportamenti che poi ci lasciano più frustrati di prima. Ad esempio mangiare le nostre patatine preferite o guardare per ore la nostra serie prediletta piuttosto che dedicarci alle attività e al rispetto delle scadenze.

Ogni super achiever possieda una tecnica di gestione delle emozioni.

Quindi è fondamentale averne una qualunque essa sia, dalla meditazione alla ginnastica, da un incontro settimanale con il proprio coach ad un “diario di bordo”; scegliete voi quella che più fa per voi.

Infine ricordiamoci che anche le persone che ammiriamo e riescono a raggiungere obiettivi importanti nella vita sono anche essi esseri umani con paure e debolezze. Più che puntare ad una perfezione impossibile cerchiamo di fare il “nostro” meglio.

Viviamo e agiamo con le abilità e gli strumenti che abbiamo a disposizione.

Fonti:

[1] – [2] – [3] – [4]

Qui sotto gli articoli più letti dai visitatori di questo blog. Dai un'occhiata anche tu!

Public Speaking: come ve la cavate? L’ansia di parlare in pubblico può essere superata. Ecco 2 immagini mentali potenti.
Visto 334
Parlare in pubblico per molti rappresenta un compito davvero arduo. Si inizia magari parlando davanti ai propri compagni di classe alle elementari, fi...
Perché a volte non ricordiamo i nomi delle persone? Errore è umano (Bye Bye Bias).
Visto 253
Siamo esseri fallaci e spesso cadiamo in errore senza volerlo. Quali sono le trappole o le inefficienze più comuni che influiscono sulla nostra vita q...
Ecco 3 regole dell’attrazione. Innamoramento e dintorni
Visto 339
Su innamoramento e tecniche di seduzione si sono scritti manuali e libri a non finire. Ma quali sono i meccanismi psicologici alla base dell'attrazion...
Il successo a portata di mano. Chi sono i super achiever? (#1)
Visto 299
La psicologa e life coach americana Suzanne Gelb parte da una provocazione e dice: "tu hai lo stesso numero di ore in una giornata di Beyoncé" e si do...

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

One thought on “Come gestire tutti gli impegni e raggiungere gli obiettivi? (#2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *