Solo 4 minuti di Lettura

Il cosiddetto senso di colpa è un’emozione complessa che tutti nella vita, chi più chi meno, abbiamo provato. Ecco qualche piccolo consiglio per fronteggiarla e darle un senso.

occhio triste di ragazza
@Lisa Davies

L’esperienza di questa emozione (il senso di colpa) può causare molta sofferenza e angoscia; quanto quest’ultima è molto intensa diventa difficile guardare, ammesso che sia possibile, l’evento o situazione in cui o di cui ci siamo sentiti colpevoli.

In psicologia la possiamo inserire fra le cosiddette emozioni secondarie o complesse che, insieme a quelle di base o primarie (pensate a quelle del famoso film Inside out), sono influenzate dalla cultura, dall’educazione ricevuta e dalle modalità di socializzazione.

In questo senso la colpa, ma così anche l’imbarazzo, la vergogna, fa parte della famiglia delle emozioni autoconsapevoli che sono sconosciute alle altre specie e che per noi umani di configurano come dei veri e propri dispositivi relazionali.

In altre parole hanno tendenzialmente una funzione legata ai rapporti e ai legami che iniziamo a costruire e intrattenere fin da piccoli e che fanno da modello di riferimento per le relazioni interpersonali successive.

[..] dato che il senso di colpa è una angoscia per presunta incapacità, inadeguatezza, impotenza, inferiorità rispetto agli altri, temuta impossibilità di essere apprezzati e desiderati da altri, sono colpevolizzanti tutti quei comportamenti dell’ambiente che inducono il bambino a formarsi una solida opinione negativa di se stesso.

Lucio Della seta

Ci può essere il rischio che la gestione disfunzionale di queste emozioni spiacevoli spinga le persone a limitare molto la propria libertà e autonomia.

Sono emozioni che creano molta sofferenza e dolore se non accolte, accettate e comprese.

Si può fare affidamento in certi casi a professionisti come psicologi o psicoterapeuti che possono aiutare nel momento in cui ci si trova di fronte ad una vera e propria psicopatologia come ad esempio la fobia sociale o la depressione.

La psicologa americana Melanie Greenberg che si è occupata in un suo recente articolo di questa tematica, ci dà qualche consiglio utile per entrare in contatto e fronteggiare in modo più funzionale il senso di colpa.

Anche se lei aveva in mente in modo particolare le donne, credo che possano essere buoni spunti al di là del genere.

#1 Partiamo dalle evidenze

Quando ci si sente in colpa verso qualcuno (il partner, la famiglia o i figli) perché si pensa di non fare abbastanza per loro, la dottoressa Greenberg suggerisce di fare una lista di cose che si fanno regolarmente per le persone a cui teniamo.

Questa lista va tenuta sempre a portata di mano, soprattutto quando la “colpa” bussa alla porta. I dati oggettivi (le azioni concrete che svolgiamo) possono mantenerci con i piedi per terra e darci una percezione più “reale” della situazione di cui ci sentiamo colpevoli.

Un ottimo consiglio per le donne ma non solo, che con i ritmi della vita moderna sono chiamate a assumersi più ruoli contemporaneamente e sentono la pressione di svolgerli tutti al meglio.

2# Chiedete e raccogliete informazioni

Spesso piuttosto che rimuginare potrebbe essere utile chiedere alla persona verso la quale ci sente “mancanti” se in effetti si sono sentiti trascurati o feriti.

A mio avviso in un dialogo aperto e sincero i sensi di colpa potrebbero davvero sciogliersi come neve al sole.Statue che parlano

La Greenberg consiglia di valutare se poi ci sia la tendenza da parte dell’altro di avanzare richieste eccessive o di non assumersi le proprie responsabilità.

Se però in effetti dopo un esame della situazione ci si rende conto di poter far di più allora si può considerare con franchezza di poter trovare soluzioni equilibrate che permettano di tenere conto dei bisogni di tutti.

Il senso di colpa, anche quando non produce una patologia evidente,

è comunque causa di difficoltà esistenziale.

Lucio Della Seta

3# Guardare le emozioni al di sotto della colpa

A volte il senso di colpa potrebbe nascondere altri tipi di emozioni come la rabbia o il risentimento. In un coppia se c’è un partner che ci fa continue richieste o è narcisista, ci potrebbe convincere che aver posto dei limiti o magari aver messo qualche paletto con dei no sia da egoisti.

Ecco questo senso di colpa e il conflitto interno che ne possono derivare, in realtà maschererebbero risentimento verso l’altro e le sue continue richieste.

4# Scrivete il diario dell’autogratitudine.

Il perfezionismo come il senso di colpa ci fa focalizzare su ciò che non abbiamo fatto o di cui pensiamo di essere stati mancanti.

Diario con una penna
@Snufkin

Tenere ogni giorno degli appunti su ciò che si è fatto per raggiungere un determinato obiettivo o per una persona.

Magari scrivendo 3 azioni compiute, può essere un modo per fare un buon esame di realtà.

Rileggete poi alla fine della settimana tutte le piccole o grandi azioni concrete che si sono realizzate.

Questo vi permetterà di concentrarvi sugli sforzi che avete fatto e attenuare quel senso di inadeguatezza che si può provare.

Per il film dedicato alle emozioni Inside Out: http://amzn.to/2oOBO8x

Per approfondire la tematica del senso di colpa vi consiglio: Debellare il senso di colpa di Lucio Della Seta

Un libro molto interessante, da cui ho anche attinto per questo articolo, è sicuramente: Le emozioni di Luigi Anolli

Fonti:

[1] – [2]

Qui sotto gli articoli più letti dai visitatori di questo blog. Dai un'occhiata anche tu!

Ecco 3 regole dell’attrazione. Innamoramento e dintorni
Visto 339
Su innamoramento e tecniche di seduzione si sono scritti manuali e libri a non finire. Ma quali sono i meccanismi psicologici alla base dell'attrazion...
Ecco come la musica può generare piccoli e grandi cambiamenti
Visto 121
La musica è un elemento importante nella vita di ognuno di noi. C'è chi l'ascolta, chi la compone, chi la suona e così via. Come abbiamo visto in un p...
Sapevate che anche al nostro cervello non piace il “cambio armadio”? Meteoropatia e dintorni.
Visto 228
Cosa succede al nostro cervello quando cambiano le stagioni? Quali sono gli effetti dei cambiamenti climatici sulle nostre attività mentali? La meteor...
Come capire se una storia d’amore durerà?
Visto 682
Le relazioni sono fondamentali per la nostra vita. Molti vivono storie d'amore serene altri complicate, altri ancora magari invece si interrogano se i...

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.